Partito di Alternativa Comunista

24 settembre: un’importante giornata di sciopero e lotta. Non è che l’inizio

24 settembre:

 

un’importante giornata di sciopero e lotta.

 

Non è che l’inizio

 

 

 

Nota dell’Esecutivo nazionale

 

 

 

Il 24 settembre è stata un’importante giornata di scioperi e mobilitazioni nel nostro Paese. Sono scesi in piazza gli studenti del Fridays for Future (FFF), che hanno organizzato scioperi e manifestazioni in molte città. Le piazze del Climate Global Strike, sebbene meno partecipate rispetto a due anni fa, hanno dimostrato una combattività e radicalità nuove: è sempre più evidente alle giovani generazioni che nel sistema capitalistico non c’è futuro, né per loro né per il pianeta. È stato importante che gli operai del settore chimico, energetico, gomma-plastica e petrolifero dell’Allca Cub abbiano incrociato le braccia per unirsi ai giovani del FFF. Purtroppo l’appello a scioperare per il clima è stato disatteso dalle altre direzioni sindacali.
Ma il 24 settembre è stata una giornata importante anche per un altro motivo. È stata una giornata di sciopero nazionale del trasporto aereo, con al centro la vertenza Alitalia. A Fiumicino migliaia di lavoratrici e lavoratori di Alitalia hanno bloccato l’aeroporto e si sono poi mossi in corteo bloccando l’autostrada. Anche a Linate il presidio di sciopero ha visto un’ampia e radicale partecipazione. Le lavoratrici e i lavoratori di Alitalia hanno gridato un forte no al piano Ita, che prevede lo smantellamento della compagnia di bandiera, migliaia di licenziamenti, dimezzamento degli stipendi. Tantissimi gli slogan contro il governo Draghi, che con il piano Ita, con lo sblocco dei licenziamenti e con le irresponsabili politiche di gestione della pandemia sta attaccando con ferocia le masse popolari.
Ma la classe operaia, venerdì, ha dimostrato di saper rispondere con forza, unità e determinazione a questi attacchi. Nella combattiva manifestazione di Fiumicino erano presenti delegazioni operaie di altre città. Soprattutto, erano presenti gli operai della Gkn di Firenze, col loro striscione Insorgiamo divenuto ormai il simbolo di tutte le lotte del nostro Paese. Gli operai della Gkn e i lavoratori di Alitalia con il loro esempio ci stanno indicando quale è la via da percorrere per respingere gli attacchi del governo Draghi e dei padroni: è quella della solidarietà reciproca e dell’unità nelle lotte, indipendentemente dalle sigle sindacali. Un messaggio che hanno voluto anche rappresentare simbolicamente con i loro striscioni: gli operai della Gkn hanno portato uno striscione in solidarietà con la lotta in Alitalia, le lavoratrici e i lavoratori del Comitato Tutti a Bordo No Ita hanno portato uno striscione in solidarietà con gli operai Gkn.
Se i commentatori televisivi venerdì hanno stigmatizzato gli slogan dei lavoratori contro Draghi e paventato l’arrivo di un a loro dire pericoloso «nuovo Sessantotto» - si pensi ad esempio alle dichiarazioni di Padellaro su La7 (1) – noi auspichiamo invece che ci sia proprio una ripresa delle lotte operaie. Siamo orgogliosi di essere attivi in queste mobilitazioni e, in alcuni casi, come in Alitalia, che i nostri compagni ne siano alla testa. Venerdì eravamo in piazza con gli studenti. Eravamo, soprattutto, in prima linea a Fiumicino: il nostro compagno Daniele Cofani è uno dei principali dirigenti di questa lotta che dura da mesi benché in gran parte oscurata dai mass-media. Sempre a Fiumicino, abbiamo portato la solidarietà degli operai Pirelli (anche loro in sciopero) alle lavoratrici e ai lavoratori Alitalia. Eravamo anche, con i nostri attivisti e lavoratori del settore, al partecipato presidio di Linate.
Il vento della lotta di classe sta iniziando a soffiare: il Partito di Alternativa Comunista farà di tutto perché si apra presto una nuova stagione di lotte operaie e studentesche che riesca a cambiare i rapporti di forza a vantaggio della classe lavoratrice fino a cacciare il governo Draghi. Per questo invitiamo chi ci legge ad approfondire la conoscenza del programma del Pdac e a venire a costruire con noi il partito rivoluzionario. Come gridavano tanti giovani nelle piazze venerdì: per salvare l’umanità e il pianeta bisogna cambiare il sistema!

 

 

  1. https://www.la7.it/tagada/video/crisi-alitalia-gkn-ilva-padellaro-si-rischia-un-ritorno-agli-anni-settanta-24-09-2021-398804

Iscrizione Newsletter

Iscrizione Newsletter

Compila il modulo per iscriverti alla nostra newsletter - I campi contrassegnati da sono obbligatori.


Il campo per collaborare col partito è opzionale

 

Appuntamenti

25 ottobre assemblea zoom

 

 


Cremona

23 settembre assemblea zoom ,

 

 


giovedi 16 settembre assemblea zoom

 


martedi 21 settembre zoom

 


21 luglio zoom lombarda


giovedi 01 luglio


 

Lega Internazionale dei Lavoratori - Quarta Internazionale

NEWS Progetto Comunista n 106

NEWS Trotskismo Oggi n 18

Ultimi Video

tv del pdac